danza-1481358020
12th Dic

Danza al Teatro Alighieri

logo_teatro_alighieri_it-1473260079

Quest’anno a Natale regala la Danza.
Dal 12 dicembre al via la prevendita dei biglietti di tutti gli spettacoli della Stagione Danza 2016/17: Lo Schiaccianoci, Pixel della compagnia Käfig, gli inglesi BalletBoyz con l’ultima creazione Life./Vita e l’atteso ritorno dei Momix in W Momix forever. Fino ad esaurimento dei posti disponibili è inoltre ancora possibile acquistare la vantaggiosa formula abbonamento (3 spettacoli: Lo Schiaccianoci, Compagnie Käfig, BalletBoyz) con prezzi che vanno dai 21 euro per il loggione ai 66 per la platea; agli abbonati è anche riservata una tariffa dedicata (sconto 20%) per i biglietti di “W Momix forever”.

Quattro gli appuntamenti del cartellone che partirà a gennaio (14 e 15) con uno degli spettacoli più interessanti della storia della danza italiana: “Lo schiaccianoci” con le coreografie di Amedeo Amodio nello storico allestimento con scene e costumi di Emanuele Luzzati sulle familiari note di Čajkovskij. La ripresa dello spettacolo – un omaggio all’indimenticato scenografo genovese nel decennale della sua scomparsa – che ha fatto risplendere le scene italiane e mondiali con i colori della sua tavolozza e l’arcobaleno della sua fantasia arriva all’Alighieri (Vito Mazzeo, primo ballerino del Balletto nazionale olandese, nel ruolo di Schiaccianoci e Anbeta Toromani in quello di Clara) a conclusione del tour che sta registrando il sold out nei principali teatri d’Italia. In questa versione, creata da Amodio nel 1989 per Elisabetta Terabust e Vladimir Derevianko, lo Schiaccianoci del titolo non è il prodotto di un sortilegio, bensì della fantasia di una bambina, la quale (come tutti i bimbi) gioca e parla coi suoi giocattoli, facendoli vivere nel mondo magico della sua immaginazione, dove uno schiaccianoci  può benissimo essere un principe, un’ombra sulla parete può diventare un drago. Una rivisitazione in chiave psicologica del balletto normalmente popolato da fate, che lascia intatto l’elemento fiabesco, poiché nulla vi è di più magico della fantasia infantile.

Il 4 e 5 febbraio sarà la volta della Compagnie Käfig diretta da Mourad Merzouki in Pixel, uno spettacolo dove l’energia e il virtuosismo della danza hip-hop incontrano la bellezza dell’illusione del mondo virtuale, fatto di sintesi numeriche e immagini elettroniche, liriche e coinvolgenti. In questo sorprendente, poetico e fantasmagorico incontro fra danza e tecnologia 3D, è impossibile distinguere la realtà dal mondo virtuale.

Il Teatro Alighieri ospita a marzo (18 e 19) la prima italiana di Life./Vita ultimo spettacolo della compagnia inglese BalletBoyz. Composta da dieci strepitosi  giovani talenti – vincitrice del British National Dance Award 2013 – è considerata una delle forze più sfacciatamente originali e innovative nel panorama della modern dance; pionieri dell’idea di una danza per tutti, hanno raggiunto un vasto pubblico anche grazie ai numerosi lavori creati per il teatro e la televisione.

Il sipario sulla stagione scenderà ad aprile con l’atteso ritorno dei Momix – tre recite fuori abbonamento il 4, 5 e 6 – che presentano W Momix forever. Nato nel 2015 per festeggiare i 35 anni della compagnia – trascorsi a calcare le scene più importanti di tutto il mondo –  lo spettacolo è una raccolta delle più suggestive e significative coreografie di Moses Pendleton, carismatico creatore e direttore artistico della compagnia. Una carrellata di nuove creazioni accanto al recupero di capolavori che hanno segnato la storia della compagnia: dagli storici MomixClassics, Passion, Baseball, Opus Cactus, SunFlower Moon, fino al più recente Bothanica e all’ultimo grande successo Alchemy.

Info: 0544 249244 – www.teatroalighieri.org         

danza-1477063144