_MG_2234
23rd Feb

Simon Boccanegra Venerdì 2 marzo alle 20.30

Corsaro, doge, amante, padre: i mille volti di Simon Boccanegra
Venerdì 2 marzo alle 20.30 (replica domenica 4 alle 15.30)

1f3e4b587f34962198a59a7c005298fa-SimonBoccanegra

Sarà il Simon Boccanegra a concludere la Stagione d’Opera 2017/18: un’opera “triste – nelle parole di Verdi – perché dev’essere triste, ma interessa”, un intreccio fatale di equivoci e tradimenti dove il dramma privato convive con quello pubblico della guerra civile.

La coproduzione ripropone la collaborazione fra Fondazione Teatri di Piacenza e Teatro Alighieri – cui si aggiunge quest’anno l’Opéra de Marseille – ed è affidata alla regia di Leo Nucci.

L’allestimento da lui ideato è orientato a definire uno spazio scenico fortemente tradizionale, caratterizzato dalla ricercatezza dei costumi e da rimandi alla potenza di Genova. In buca l’Orchestra dell’Opera Italiana diretta da Pier Giorgio Morandi; il coro è quello del Teatro Municipale di Piacenza.

Nella Genova di metà Trecento il corsaro Boccanegra riesce a farsi eleggere Doge grazie all’appoggio di un amico; al trionfo della vita pubblica si contrappone però una tormentata vita privata, segnata dalla morte della donna amata e dalla scomparsa della figlia.
La contesa politica è sfondo (e causa) di equivoci, rancori, tradimenti, inganni, che culminano nell’avvelenamento dello stesso Boccanegra.
Nel ruolo del protagonista Kiril Manolov, mentre la figlia Maria (sotto il nome di Amelia Grimaldi) è Clarissa Costanzo.
Mattia Denti veste i panni dell’antagonista Jacopo Fiesco, mentre Gabriele Adorno – il giovane patrizio innamorato di Maria / Amelia – è Ivan Defabiani.
Il leader del partito plebeo Paolo Albiani, l’amico e alleato di un tempo che si trasforma in assassino di Simone, ha invece la voce di Ernesto Petti. Cristian Saitta, Paola Lo Curto e Jenish Ysmanov sono rispettivamente Pietro, un’ancella e il capitano dei balestrieri.
La regia di Leo Nucci si avvale della collaborazione di Salvo Piro e del contributo dello scenografo Carlo Centolavigna, del costumista Artemio Cabassi e del light designer Claudio Schmid.

Visita il sito del Teatro Alighieri per essere sempre aggiornato
www.teatroalighieri.org 
Simon-boccanegra