E2E1176C-5087-4E46-A829-2BE11A37EF18
26th Set

TRILOGIA D’AUTUNNO 2018 NABUCCO, RIGOLETTO, OTELLO

71DE56BE-C573-4E6E-9CF0-6A6AA4F53298 E2E1176C-5087-4E46-A829-2BE11A37EF18

Dal 23 novembre al 2 dicembreal Teatro Alighieri
Da giovedì 27 settembre prevendita carnet e biglietti singoli

 

Il genio di Giuseppe Verdi torna protagonista sul palcoscenico del Teatro Alighieri, fil rouge di un trittico di capolavori con cui si rinnova l’avventura della Trilogia d’Autunno: quest’anno la maratona lirica di Ravenna Festival, che alternerà i tre titoli sera dopo sera dal 23 novembre al 2 dicembre, si compone di due nuovi allestimenti – Nabucco e Rigoletto – e del ritorno sulla scena dell’Otello applaudito per la prima volta in occasione della Trilogia 2013.

Al servizio di questa nuova Trilogia, capace di dare corpo e voce a tre diversi momenti chiave del percorso artistico e umano del compositore bussetano, ci sarà una creatività come sempre nutrita delle più moderne tecnologie, che fanno del Teatro Alighieri una vera e propria “fabbrica dell’opera” già premiatissima dalle prenotazioni arrivate dai Paesi europei.

Da giovedì 27 settembre saranno disponibili in prevendita anche biglietti singoli e nuovi carnet. 

Se il drammatico contrasto che unisce e separa Otello e Desdemona sarà ricostruito per trasparenze e schegge di luce, il nuovo allestimento di Rigoletto contrapporrà il mondo della corte ducale – rigoglioso d’immagini della Mantova del Mantegna, di Giulio Romano, di Rubens – al nudo paesaggio di buio e luce dove si consuma il dramma, attualissimo, di Gilda.

Ancora sulle tracce dei voleri del compositore, che in un momento particolarissimo e drammatico della propria vita quale la perdita della moglie e dei figli trovò nuova ispirazione nell’afflato biblico di questa vicenda, Nabucco sfocerà in un affresco corale capace di assorbire in sé le singole individualità.

Grazie all’esperienza e alle invenzioni del team creativo – Cristina Mazzavillani Muti alla regia, il light designer Vincent Longuemare, il visual designer Paolo Micicché, il visual designer e video programmer Davide Broccoli e Alessandro Lai per i costumi – il Teatro Alighieri si trasforma in un laboratorio, luogo di sperimentazioni nel campo degli allestimenti e delle tecnologie scenografiche. In buca i musicisti dell’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini”, guidati da Pietro Borgonovo per Nabucco, da Hossein Pishkar – che è stato fra gli allievi della terza edizione dell’Italian Opera Academy di Riccardo Muti – per Rigoletto, da Nicola Paszkowski per Otello.

Nabucco
> venerdì 23 novembre (ore 20.30)
> martedì 27 novembre (ore 20.30)
> venerdì 30 novembre (ore 20.30)

Rigoletto
> sabato 24 novembre (ore 20.30)
> mercoledì 28 novembre (ore 20.30)
> sabato 1 dicembre (ore 20.30)

Otello
> domenica 25 novembre (ore 15.30)
> giovedì 29 novembre (ore 20.30)
> domenica 2 dicembre (ore 15.30)

BIGLIETTI da € 18 a  € 70
CARNET (3 spettacoli) da € 45 a  € 174