9/25/14 8:48:28 PM 

Chicago Symphony Orchestra 
Riccardo Muti conductor 


Berlioz Waverley 
Debussy La mer
Tchaikovsky Symphony No. 4



 © Todd Rosenberg Photography 2014
6th Mar

UNA CITTÀ, UN FESTIVAL, UN SOGNO Giovedì 8 marzo aperta la prevendita per Ravenna Festival 2018

Backup17112017 018

Si aprono giovedì le prevendite per tutti gli eventi della XXIX edizione di Ravenna Festival (1 giugno – 22 luglio), che – con oltre 50 giorni di programmazione, più un centinaio di appuntamenti e un migliaio di artisti coinvolti – compone un mosaico di suggestioni e temi a partire dal titolo We Have a Dream e dal ricordo di Martin Luther King.

Per riscoprire lo straordinario contributo del melting pot americano o celebrare la resistenza della musica alle oppressioni, per applaudire gli artisti più amati o ammirare il patrimonio della città in luoghi di spettacolo unici al mondo, i biglietti sono disponibili presso la biglietteria del Teatro Alighieri, sul sito www.ravennafestival.org e attraverso la rete di prevendite ufficiali attiva presso tutte le filiali della Cassa di Risparmio di Ravenna e gli uffici IAT di Ravenna, Teodorico e Cervia, presso Info Point Bologna Welcome e tutti i punti del circuito nazionale Vivaticket.

9/25/14 8:48:28 PM  Chicago Symphony Orchestra  Riccardo Muti conductor  Berlioz Waverley  Debussy La mer Tchaikovsky Symphony No. 4  © Todd Rosenberg Photography 2014

La XXIX edizione di Ravenna Festival ricorda Martin Luther King, simbolo della lotta per i diritti civili, con il titolo We Have a Dream.

Accanto a un percorso dedicato al contributo degli Stati Uniti alla musica come la conosciamo oggi (inclusi omaggi a Bernstein nel centenario della nascita), in scena i grandi protagonisti della sinfonica (direttori quali Riccardo Muti, Valery Gergiev, Wayne Marshall, Dennis Russell Davies, James Conlon, David Fray) e due coreografie in prima nazionale firmate Emio Greco e Bill T. Jones.

Nel ricco calendario spiccano anche il musical di Cole Porter Kiss Me Kate nella produzione di Opera North, ospiti d’eccezione quali il rocker d’avanguardia David Byrne o il brillante jazzista Stefano Bollani, nonché l’invasione delle 100 chitarre elettriche, una settimana di soli ed esibizioni di massa che culminerà a Palazzo San Giacomo a Russi.

Mentre Il concerto di Accademia Bizantina diretta da Ottavio Dantone sarà un omaggio a J. S. Bach, le basiliche cittadine accoglieranno cori di fama internazionale – dagli estoni Heinavanker agli inglesi The Sixteen – e il chiostro della Biblioteca Classense sarà cornice per ensemble da camera, dal celebrato Quartetto della Scala ai giovanissimi Simply Quartet.

Tanti gli appuntamenti a teatro: dalla Napoli de L’amica geniale, nuova creazione di Fanny & Alexander, e di Tango glaciale di Mario Martone; alla prima nazionale di Lettere a Nour con Franco Branciaroli, alla Maryam interpretata da Ermanna Montanari, fino all’Antigone di Sofocle riletta da Elena Bucci e Marco Sgrosso.